L’e-commerce dei club sportivi, come va in Cina?

Inter e Milan sono fresche di nuovi capitali cinesi, e forse ciò sarà utile per cambiare le sorti dei club italiani, ancora poco noti in Cina a livello di digital marketing e e-commerce. Stando ai dati raccolti da Mailm Group, società di analisi di marketing cinese che ha stilato una classifica dei club calcistici più noti in Cina per la loro presenza sul web, tra i primi dieci club europei non ci sono né Inter, né Milan o altri club italiani. Prima di andare ad analizzare alcuni indicatori di questa speciale classifica, vale la pena precisare che in Cina la realtà del digital marketing è diversa da quella europea, ed esistono una serie di operatori e piattaforme da noi sconosciute, quindi il club che volesse vendere il proprio merchandising via e-commerce, dovrebbe prima studiare attentamente il mercato digitale cinese.

È per questo che il Bayern Monaco ha siglato un accordo con il colosso cinese Alibaba per la vendita online di magliette con i nomi dei giocatori scritti in caratteri cinesi.  A supporto di questa iniziativa, è stato necessario fissare un calendario di amichevoli in diversi stadi della Cina, per fomentare il grande interesse che il ‘dragone’ nutre per il calcio. Inoltre, più di 30 club europei hanno aperto account su Sina Webo, famoso social network cinese, mentre Bayern ed altri club tedeschi, come Amburgo e Wolfsburg, hanno ormai una versione cinese del loro sito web.

Dal punto di vista dell’e-commerce, il primo club ad aprire un e-shop in Cina è stato l’Arsenal nel 2015, seguito nel 2016 dal Totthenam. A questo riguardo, JD e T-Mall sono i portali cinesi nei quali aprire un negozio online può risultare più efficace. Tornando alla rilevazione compiuta da Mailm Group, gli indicatori presi in considerazione sono numerosi, e oltre all’e-commerce si valuta l’engagement, i like dei followers, i buzz , le wechat e le visite al sito web. L’Arsenal ha preso il punteggio più alto sull’e-commerce, seguita da Real Madrid, Barcellona, Paris Saint Germain e altri club della Premier League.

Per quanto riguarda l’engagement, che è un indicatore strutturato sui commenti, le condivisioni e i like dei tifosi, il Bayern Monaco è in testa alla classifica, seguita dal solito duopolio spagnolo. Sommando i punteggi ottenuti per ogni singola voce, la classifica finale vede primo Real Madrid, secondo Barcellona, terzo Bayern Monaco, quarto Manchester United e quinto Liverpool, ma una nuova stagione è alle porte e il Paris Saint Germain (decimo) potrebbe scalare qualche posizione dopo la risonanza suscitata dell’acquisto di Neymar, così come potrebbe accedere in top ten anche il Milan, che con i capitali cinesi ha costruito una faraonica campagna acquisti.